Scegliere l’Università con i film: ecco come funziona

apple-256261_960_720Stando a un recente sondaggio, più di due terzi degli studenti cinesi e coreani che vanno a studiare negli Stati Uniti scelgono l’Università dei propri sogni perchè sono rimasti affascinati da un film ambientato in quell’ateneo. In altri termini, Hollywood, e l’intera industria cinematografica, sono in grado di influenzare le scelte dei percorsi di studio dei ragazzi. Qualche esempio?

Uno dei film recentemente più noti ambientati all’Università è A Beautiful Mind, in cui Russel Crowe interpreta il matematico John Forbes Nash, ideatore della teoria dei giochi. Uscito nel 2001, il film, diretto da Ron Howard, racconta la storia di un brillante e particolare studente di Princeton. Princeton, situata nell’omonima cittadina del New Jersey, è la quarta istituzione più antica del Paese, dopo Harvard, il College di Williams e Mary, e Yale. È uno dei più prestigiosi atenei del Pianeta.

E che dire de La rivincita delle bionde? Con protagonista Reese Whiterspoon, la commedia del 2001 diretta da Robert Luketic, racconta la storia di una bionda che si iscrive alla Stanford Law School, scuola di specializzazione della Stanford University, nella Silicon Valley californiana.

Inutile soffermarsi su Harvard, protagonista di numerosissimi film molto popolari, a cominciare dal film culto degli anni ’70 Love Story. Ateneo privato di Cambridge, nel Massachussetts, nell’area metopolitana di Boston, nacque nel 1636 e diede istruzione – tra gli altri – a Ban Ki-Moon, Barack Obama, Al Gore, George Bush.

Altro istituto di particolare presenza all’interno di Hollywood è il Massachussetts Institute of Technology. Anch’esso con sede a Cambridge, è l’istituto maggiormente votato all’innovazione nelle tecnologie e nella scienza, fin dalla data della sua fondazione, nel 1861.

Spostandoci in California, come non ricordare Berkeley? Fondata nel 1868, protagonista del movimento di protesta studentesco degli anni ’60 Free Speech Movement, l’istituto californiano ha una storia davvero interessanti di esponenti di rilievo che si sono avvicendati nelle sue stanze. I suoi fisici ebbero ad esempio un ruolo chiave nella creazione della bomba atomica e, di contro, fu altresì la sede della cultura (o controcultura) hippie pacifista. Sempre da Berkeley giunsero numerosi spunti per poter sviluppare un gran numero di tecnologie innovative associate all’informatica come Internet, il software libero, il movimento Open Source. E se quanto sopra non vi basta, sappiate che a Berkeley hanno studiato 72 premi Nobel, 18 premi Turing, 11 premi Pulitzer, 20 Academy Awards.

E voi? Quel film universitario che influenzato la vostra vita?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi