Studiare in estate: cosa fare e non fare!

Studiare durante l’estate può sempre essere una sfida ardua da affrontare. D’altronde, gli amici e la famiglia si godono il sole e la spiaggia e si rilassano, mentre tu cerchi di rivedere tutto il materiale da apprendere. Ma cosa fare e non fare per migliorare lo studio d’estate? Scopriamolo insieme!

Cosa fare per studiare in estate

In primo luogo, costruisci un programma di studio e rispettalo il più possibile. Che si tratti di programmare ogni minuto della giornata o di creare una lista di compiti giornalieri da completare, è importante trovare qualcosa che funzioni. Quindi, crea uno spazio dedicato allo studio; ti aiuterà davvero a costruire la separazione di cui hai bisogno per metterti in una mentalità corretta e orientata alla formazione.

Ricorda poi di essere realistico: è bello dire che rivedrai 13 lezioni e farai 100 domande. Anche se le pause non dovrebbero essere esagerate, sono pur sempre un tempo utile per rilassarsi e ricaricarsi. È estate. Vorrai probabilmente una pausa e non c’è niente di meglio che meritarsela.

Infine, sii egoista con il tuo tempo: cerca di dire no a cose che ti stressano, cose che dividono la tua attenzione, situazioni di sovraccarico di impegni o di troppa pressione su te stesso, e ancora cose che rubano energia e tempo. Prenditi quindi cura di te stesso emotivamente, mentalmente e fisicamente: trova il tempo per allenarti, parla con gli amici, controlla le persone a cui tieni.

Cosa non fare per studiare in estate

Di contro, ci sono tante cose che non dovresti fare, come dimenticare i tuoi amici e la tua famiglia: dopo tutto, se non ti godi la compagnia di coloro che ami o che ti piacciono, lo studio diventerà molto più difficile.

Evita inoltre di cercare di recuperare il tempo perso nella pausa estiva: concentrati sugli argomenti che sono stati veramente impegnativi per te! Non c’è abbastanza tempo per ripassare tutto; sii selettivo su ciò che vuoi ripassare.

Ricorda inoltre che è un errore quello di continuare a studiare fino all’inizio del nuovo ciclo di studi: in altri termini, alla fine dell’estate prenditi una settimana o due per rilassarti. Vai a vedere i film che ti sei perso, cucina, allenati, gioca e fai quello che ti aggrada.

Non aver paura, poi, di provare nuove abitudini di studio: Se noti che il tuo attuale stile di studio non ha funzionato per te, è il momento di provare nuove abitudini di studio che ti aiutino a diventare più efficienti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi