Laurea in Medicina, come arrivarci prima!

Quando si inizia a studiare Medicina… non si vede l’ora di terminare il corso di studi per gettarsi nella mischia delle professioni sanitarie. Ma come si può arrivare alla meta in modo più spedito?

Ebbene, un suggerimento che non tutti gli studenti di sentono dire è… quello di essere un po’ più egoisti. In altri termini, la prima domanda che come studente di medicina dovresti porti è la seguente: che cosa ci guadagni?

Sicuramente molti dei tuoi colleghi si sono iscritti in medicina su pressione della propria famiglia. Altri pensano che la laurea in medicina possa permetter loro di togliersi la soddisfazione di acquistare una bella casa. Altri ancora magari pensano che vada semplicemente di moda.

E tu? Che cosa vuoi realmente dal tuo percorso di studi?

Prova a soffermarti per qualche minuto su questa basilare domanda.

E prova a formulare una o più risposte, pensandoci in diversi momenti del giorno, della settimana o del mese.

Poi, scrivi nero su bianco quali sono le motivazioni che ti hanno spinto all’iscrizione in Medicina (o che ti spingeranno a iscriverti in Medicina, se non lo hai ancora fatto!) e… tienile da parte.

Ogni qual volta senti che lo scoramento sta prendendo il sopravvento, riprendi in mano quel foglio di carta e leggilo ancora una volta. Cerca di alimentare dentro di te il fuoco dell’ambizione personale, della focalizzazione sugli obiettivi, della voglia di fare e di riuscire.

Senza questi elementi di base, imparare sarà difficile e, a volte, una vera e propria sofferenza. Ti sembrerà di studiare per niente, di non arrivare da nessuna parte e di stancarti troppo facilmente.

E la ragione di tutto questo è che non stai studiando per l’unica persona che conta: te stesso!

Non studiare come un pazzo: cerca di farlo in relax!

Studiare 12 ore al giorno, tutti i giorni, organizzando delle sessioni di studio estenuanti e rinunciando ai propri svaghi personali pur di non perdere questo ritmo forsennato, potrebbe funzionare per una ristretta minoranza di studenti ma, ne sono quasi sicuro, non per te.

Se sei come la maggior parte degli studenti di Medicina, sarai più propenso ad apprendere le informazioni e i concetti che ti permetteranno di superare il prossimo esame solo se sei più rilassato e appagato, se hai abbandonato ogni stato di tensione e sei mentalmente pronto e aperto ad assorbire nuova conoscenza.

Con questo non voglio naturalmente suggerirti di studiare poco, ma semplicemente di farlo meglio e con maggiore qualità. Lo studio e lo stress mal si conciliano!

Quindi, cosa fare?

È semplice. Evita che lo studio prenda il sopravvento sulla tua vita, e cerca sempre di trovare un buon equilibrio tra il tempo libero e quello che dedichi alla formazione.

Non rinunciare all’uscita del sabato sera con gli amici e con le amiche, a un bel pranzo in famiglia in qualche buon ristorante, alla partita di calcetto della domenica mattina.

Non fare in modo che lo studio diventi un elemento di pesantezza e di distruzione della tua serenità. Altrimenti, finirai con l’odiarlo e osteggiarlo. E non è certo questo il modo migliore per approcciare a un nuovo libro di testo!

In aggiunta a quanto sopra, ti consiglio di sperimentare un po’ di meditazione, da esercitarsi poco prima dell’inizio della sessione di studio.

Meditare prima dell’avvio dell’apprendimento ti permetterà di rilassare il corpo e la mente, potenziando l’efficacia della memorizzazione. Esercitati con la respirazione, aiutati con i tanti nostri approfondimenti su questa materia (qui abbiamo parlato di come meditare), e toccherai presto con mano i benefici!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi