Le Università iniziano a investire in criptovalute

Secondo un avvocato del settore, alcune Università sulla costa orientale degli Stati Uniti hanno iniziato a fare piccoli investimenti in fondi hedge di criptovaluta. Stando a quanto afferma John Lore, fondatore di Capital Fund Law Group, sulle pagine di Business Insider, “stiamo vedendo alcune istituzioni accademiche coinvolte in operazioni su criptovalute per ragioni strategiche. Non posso dire i nomi delle [istituzioni accademiche] perché ho un rapporto tra avvocato e cliente, ma abbiamo persone per lo più sulla costa orientale che hanno iniziato a fare investimenti in questo spazio su controvalori piuttosto modesti”.

Capital Fund Law Group, con sede a New York, è specializzata nella fornitura di servizi legali all’industria dei fondi speculativi e ha fornito consulenza a circa 30 fondi hedge di criptovaluta nell’ultimo anno, secondo Lore. Lore ha anche affermato che la maggior parte degli investimenti in questi nuovi fondi proviene da “persone con un elevato patrimonio netto e, in misura molto limitata, da family office”.

“Sì, ci sono investitori, ma a questo punto, gli investitori stanno mettendo in percentuali molto piccole del loro patrimonio netto come ci aspetteremmo e, come ritengo sia appropriato” – ha affermato ancora Lore per poi affermare di non aspettarsi di vedere investitori istituzionali come i fondi pensione investire in criptovalute nel brevissimo termine, a causa dell’incertezza normativa e della mancanza di un track record per molti fondi. Un’eccezione sono i fondi di dotazione universitari, alcuni dei quali hanno iniziato a investire nello spazio su base limitata.

“Consideriamo il mondo accademico quale titolare di un legame tra questi gestori di fondi, un po’ giovani ed entusiasti, e la raccolta di capitali”, ha detto Lore. Non è una novità che le università siano sempre più interessate alle criptovalute e alla tecnologia blockchain che la sostiene, un registro condiviso e non modificabile di tutte le transazioni, codificato con crittografia complessa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi