Quali sono i benefici del sonno per gli studenti

Il beneficio più importante di un sonno adeguato e di buona qualità è… sentirsi bene, e questo è fondamentale per ogni studente. Tuttavia, il sonno ha anche numerosi altri benefici, sia a breve che a lungo termine.

Benefici a breve termine

Su base giornaliera, un sonno di qualità sufficiente fa sì che la mente e il corpo funzionino bene. Mentre dormiamo, l’energia spesa per essere svegli e consapevoli viene reindirizzata alle funzioni metaboliche cruciali, aiutandoci a guarire dal logorio della vita quotidiana. Questo permette al corpo di pulire i prodotti di scarto del metabolismo, ricostruire le cellule e i tessuti danneggiati, regolare i nostri livelli ormonali, gestire il nostro sistema immunitario e molto altro.

Allo stesso modo, tutte queste funzioni avvengono nella mente. Durante il sonno, i vari pensieri, le emozioni e le esperienze del giorno vengono ordinati, classificati e integrati nella memoria a lungo termine. Questo è un altro modo per dire che il sonno è necessario per trasformare ciò che ti è successo in ciò che sei. Un buon sonno contribuisce anche alla chiarezza mentale, alla concentrazione e all’aumento della creatività; il termine comune “dormirci sopra” si riferisce alla capacità della mente di trovare nuove prospettive, idee e soluzioni a problemi precedentemente irrisolvibili.

Benefici a lungo termine

Il sonno è una delle pietre miliari della buona salute. La salute, nella sua concezione più ampia, è molto più che l’assenza di malattia. Una buona salute è la capacità di adattarsi in modo flessibile alla vita, a livello fisico, emotivo e mentale. Significa avere l’energia e la capacità di fare ciò che si vuole fare, che sia leggere un giornale o scalare una montagna. E una buona salute ti rende meno suscettibile alle malattie, sia acute che croniche.

Nella medicina cinese, il sonno è necessario per ripristinare l’energia yang. Lo Yang è necessario per tutte le attività, poiché rappresenta la capacità di base di un organismo di agire, di far accadere qualcosa. Man mano che una persona invecchia, è in grado di generare sempre meno energia yang. In generale, i bambini sono molto più energici degli anziani. I bambini hanno anche bisogno di più sonno, e questo permette loro di essere energici come lo sono da svegli. Il sonno crea la possibilità di azione, di funzionamento energetico, e infine la possibilità di vita.

Perché non dormiamo

Ma allora, considerato che il sonno è così importante, perché non dormiamo?

Ci sono una miriade di motivi per cui potremmo avere difficoltà a dormire bene. Una grande ragione ha a che fare con la sensibilità del nostro ritmo circadiano alla luce, come menzionato prima. Viviamo in un oceano di luce artificiale, proveniente sia dall’interno che dall’esterno, così come da molteplici schermi. Inoltre, lavorando all’interno, perdiamo l’opportunità di un’esposizione alla luce naturale durante il giorno.

Un’altra ragione ha a che fare con lo stress. Viviamo in un mondo in cui il ritmo della vita è aumentato drammaticamente, e dove spesso ci troviamo a cercare costantemente di completare una lista di cose da fare che non finisce mai. Insieme allo stress da denaro, allo stress da relazione e altro ancora, questo contribuisce alla difficoltà di rilassarsi abbastanza da addormentarsi e rimanere addormentati.

Altre ragioni per i problemi di sonno includono il rumore che permea le nostre città, gli orari di lavoro come i turni, le abitudini alimentari non utili, l’uso di sostanze, gli effetti collaterali dei farmaci e molto altro.

I problemi di sonno più comuni per gli studenti

I seguenti sono alcuni dei motivi più comuni per cui gli studenti hanno problemi di sonno.

Ansia e futuro

Rimani sveglio di notte preoccupato per il futuro? Forse sono tutte le cose che devi fare nei prossimi giorni. Oppure è l’ansia per le cose brutte che potrebbero accadere, o per quello che potrebbe arrivare nel prossimo futuro. Quest’ansia si verifica spesso prima di un evento importante, come una performance o una presentazione, o prima di viaggiare. Impedisce alle persone di addormentarsi e può anche innescare il risveglio nel mezzo della notte. La mente corre e il sonno non arriva.

Rimuginare sul passato

Alcune persone hanno problemi a dormire perché la loro mente è impegnata a pensare al passato. È comune ruminare su cose che avresti potuto fare o dire in modo diverso. Forse è difficile per te “digerire” completamente le esperienze della giornata, e quindi ci vuole tempo per elaborarle mentalmente prima che tu riesca ad addormentarti. Oppure siete pieni di rimpianto per quello che avrebbe potuto essere. In entrambi i casi, la mente continua a “masticare” questi pensieri, e il sonno è difficile.

Irrequietezza e agitazione

A volte le persone sono fisicamente irrequiete. Questo può accompagnare l’irrequietezza mentale, ma può anche verificarsi a livello puramente fisico. La sindrome delle gambe senza riposo è un disturbo convenzionalmente riconosciuto che può influenzare il sonno. Le persone non riescono a mettersi comode, si sentono irrequiete e agitate, o si rigirano tutta la notte. Questo rende il sonno profondo difficile da raggiungere.

Ipervigilanza

L’ipervigilanza deriva da un trauma passato, che tutti noi abbiamo sperimentato in un modo o nell’altro. Il trauma, definito semplicemente come un’esperienza che è stata percepita come pericolosa per la vita, può creare uno stato nel corpo in cui la percezione del pericolo è costante. La forma più lieve di questo è quando qualcuno ha il sonno leggero e si sveglia al minimo rumore. Le forme più gravi rendono difficile dormire del tutto. Quando ci si sente come se ci fosse un potenziale pericolo in ogni momento, perdere la consapevolezza di ciò che ci circonda per addormentarsi diventa una cattiva idea.

Dolore cronico

Naturalmente, alcune persone hanno difficoltà a dormire semplicemente a causa del fatto che qualche parte del loro corpo fa male per la maggior parte o per tutto il tempo. Il dolore cronico è spesso dovuto a cause multiple, come lesioni precedenti, stanchezza cardiovascolare generale e lavoro eccessivo. Poiché il sonno è necessario per guarire e ringiovanire il corpo, quando il dolore cronico impedisce un buon sonno può creare un circolo vizioso, dove la mancanza di sonno contribuisce al dolore continuo.

Bruciore di stomaco

Molte persone sperimentano il reflusso acido, o bruciore di stomaco, quando cercano di sdraiarsi e andare a dormire. Questo è spesso associato al mangiare tardi la sera, o al mangiare sotto stress, che indebolisce la digestione. Il dolore bruciante allo stomaco, al petto o alla gola può essere molto fastidioso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi