Come fissare i propri obiettivi di studio

Studiare con maggiore facilità? Non è certamente un obiettivo impossibile ma… occorre essere un po’ organizzati e non mollare davanti alle prime avversità che, prima o poi, ogni studente affronterà.

In particolar modo, fissare gli obiettivi di studio costituisce un elemento fondamentale per poter incrementare le opportunità di successo nella propria formazione. Ci sono molte ricerche credibili e affidabili che suggeriscono che la definizione di obiettivi possa essere usata positivamente come parte di una strategia che possa aiutare le persone a realizzare con successo cambiamenti positivi nella loro vita. Quindi, ti invitiamo a non sottovalutare mai il potere di indicare a te stesso le cose che vuoi ottenere, in maniera chiara ed esplicita. Assicurati solo di porti alcune domande chiave: sto fissando obiettivi realistici? Dovrò lavorare di più per raggiungere questi obiettivi? Se sei soddisfatto degli obiettivi che hai fissato, allora dovresti mirare a sviluppare il tuo piano di studio per il periodo di tempo a venire tenendo presenti i tuoi obiettivi!

Quanto sopra, ci porta poi a una nuova considerazione: se hai fissato per bene i tuoi obiettivi, allora devi assolutamente fare il passo successivo e creare un piano di studio. Ricorda che il tempo è prezioso e che nessuno ne è più consapevole di quel povero studente che non ha studiato nulla fino alla notte prima di un esame! A quel punto, naturalmente, è troppo tardi. La notizia positiva è che la chiave per rompere questo ciclo poco virtuoso è quello di pensare in anticipo e creare un piano di studio efficace. Questo non solo ti aiuterà ad organizzarti e a sfruttare al meglio il tuo tempo, ma anche a mettere la mente a proprio agio ed eliminare quella brutta sensazione che si prova quando si entra in un esame sapendo di non essere affatto preparati.

Infine, ti consigliamo di abbinare i due spunti di cui sopra con un terzo tassello: prenditi pause regolari nello studio. Ricorda che nessuno di noi è sovrumano, e quindi è importante rendersi conto che non è possibile mantenere un livello ottimale di concentrazione senza concedersi un po’ di tempo per riprendersi dal lavoro svolto. Questo break può assumere la forma di una passeggiata di dieci minuti, di un allenamento in palestra, di una chiacchierata con un amico o semplicemente di una bevanda calda. Insomma, fai regolarmente brevi pause: non solo aiuta a migliorare la tua concentrazione, ma può anche aumentare la tua produttività!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi