Garanzia Giovani, cresce il gradimento ma il progetto è incompleto

Continua a crescere il gradimento del piano Garanzia Giovani, inquadrato all’interno di un patto europeo che punta a fornire uno sbocco agevolato nel mondo del lavoro per tutti i giovani sotto i 30 anni, indipendentemente dalla loro residenza. Terminata la fase 1, il programma può rinnovare i propri propositi di budget e di rendicontazione, archiviando con successo la soglia del milione di adesione: all’ultimo dato aggiornato i giovani compresi nella fascia di età tra i 15 e i 29 anni che si sono registrati sono infatti stati 944 mila, con un ritmo di crescita di circa 10 mila a settimana, e con un aumento del 3,3% rispetto alla fine del mese di dicembre.

Insomma, numeri alla mano, i giovani sembrano aver gradito il programma Garanzia Giovani, interpretandolo probabilmente come una interessante opportunità per poter “assaggiare” (spesso per la prima volta) un ingresso nel mondo del lavoro, e ottenendo pertanto una concreta opportunità per il futuro, anche lontano da casa.

Ad ogni modo, al di là di tale considerazione di massima, i dati che sono stati presentati dal Ministero del Lavoro non nascondono anche qualche debolezza, con il sistema che ha qualche difficoltà a indirizzare realmente i giovani verso il mondo del lavoro attraverso i programmi di formazione, di stage, di apprendistato, di avvio di un’impresa, e così via.

A fine gennaio, le richieste di interesse presentate dai giovani, e prese in carico, era state pari a 595 mila unità, con un trend in crescita rispetto alla fine del mese di dicembre (+ 3,6%). Quelli a cui non solo è stato fatto un colloquio, ma è stata offerta almeno una possibilità, sono invece pari a 269 mila unità, in crescita del 5,9% rispetto alla fine del mese di dicembre.

Soddisfazione è inoltre stata espressa nei confronti del programma Crescere in Digitale, promosso dal Ministero del Lavoro, da Google e da Unioncamere per poter cercare di ridurre il deficit tecnologico esistente nel nostro Paese: a 20 settimane dal lancio dell’iniziativa, le domande di iscrizione al programma sono state 42 mila unità.

L’appuntamento è ora con il prossimo aggiornamento della statistica: continuate a seguirci per non perdere nemmeno un appuntamento con tutte le opportunità che sono state pianificate per poter agevolare l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi