Dottori di ricerca, dal 14 aprile il bando PhD ITalents

piano-garanzia-giovaniPrende il via giovedì 14 aprile il bando dedicato ai dottori di ricerca di PhD ITalents, un interessante progetto gestito dalla Fondazione della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (CRUI) su incarico del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), in partenariato con Confindustria, nato con l’obiettivo di supportare l’inserimento dei dottori di ricerca all’interno del mondo imprenditoriale, attraverso un cofinanziamento triennale per la copertura dei costi relativi ai contratti di lavoro attivati.

Si tratta pertanto di un’iniziativa particolarmente meritevole di attenzione, che può poggiare i propri presupposti su un finanziamento di più di 16 milioni di euro, di cui 11 milioni di euro stanziati dal MIUR mediante il Fondo Integrativo Speciale per la Ricerca e circa 5 milioni di euro di supporto privato.

Come già accennato e introdotto, l’obiettivo del progetto è quello di creare delle concrete opportunità di impiego per giovani dottori di ricerca e sviluppare un modello di placement di personale giovane e altamente qualificato all’interno delle aziende, che possa supportare percorsi d’innovazione.

Come ricorda inoltre il sito stesso del Ministero dell’Istruzione e dell’Università, “il processo di incontro tra domanda e offerta è gestito attraverso due fasi: l’individuazione di imprese interessate ad assumere dottori di ricerca e la selezione dei neo-dottori interessati a intraprendere un percorso lavorativo in azienda. La prima fase, dedicata alla raccolta di offerte da parte delle aziende, si è chiusa lo scorso 30 novembre 2015 con 1.136 posti di lavoro offerti. Una grande adesione che si è concentrata principalmente su 3 aree: ICT, Salute e Scienze della vita ed Energia”.

Alla luce di quanto sopra affermato, ricordiamo dunque che da giovedì 14 aprile e fino al 6 maggio 2016, i dottori di ricerca interessati potranno visualizzare sul sito www.phd-italents.it le offerte di lavoro delle imprese e registrarsi sulla piattaforma del progetto, per poter visualizzare le informazioni complete e presentare la propria candidatura.

Una volta inserite tutte le informazioni, il progetto punta a effettuare un incontro tra le offerte pubblicate dalle imprese e le relative candidature dei dottori di ricerca, selezionando le migliori combinazioni, e ammettendole dunque al co finanziamento della durata di tre anni.

Se desiderate saperne di più sul progetto, leggere il bando e le altre informazioni necessarie alla candidatura, vi consigliamo di consultare il sito internet del Ministero dell’Istruzione e dell’Università (miur.it).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi