Dal 2019 nuova classifica per misurare l’impatto delle università sulla società

Un nuovo modo per classificare le università, che tenga conto di fattori come la qualità dei posti di lavoro che i loro diplomati riescono ad ottenere, il loro contributo alla crescita economica e all’innovazione e le partnership globali che incoraggiano. È quanto verrà svelato l’anno prossimo grazie all’Impact Rankings di Times Higher Education University, che mira a fornire una valutazione più ampia dell’impatto di una università sulla società.

L’iniziativa, che sarà lanciata come pilota nell’aprile del prossimo anno, è in linea con la richiesta del ministro dell’educazione di Singapore Ong Ye Kung di realizzare classifiche globali per misurare l’impatto di un’istituzione al di là delle pubblicazioni e delle citazioni. “Valutare l’efficacia di un’università nel collaborare con il mondo al di fuori del mondo accademico – industrie, società, comunità, governo – e produrre un impatto in tutti questi settori” – ha spiegato il ministro, che ha ribadito le opinioni del comitato consultivo accademico internazionale che si è riunito a Singapore a giugno per discutere del settore dell’istruzione superiore.

Il gruppo – composto da leader universitari e direttori generali di aziende globali – aveva concordato che le classifiche attuali si basano troppo sugli indicatori di ricerca e trascurano altre aree come l’apprendimento esperienziale. La nuova classifica che Times Higher Education pubblicherà il prossimo aprile valuterà le università sulla base di 11 obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite adottati nel 2016. Tra questi vi sono l’istruzione di qualità, l’uguaglianza di genere e la promozione dell’innovazione.

Phil Baty, direttore editoriale delle classifiche globali al Times Higher Education, ha dichiarato in una intervista all’inizio di questo mese che “Le università contribuiscono moltissimo alla società, e questi dati possono aiutare a catturare nuove e uniche intuizioni su come stanno affrontando alcuni dei più premendo questioni globali. Nuove metriche sull’impatto sono delle aree abbiamo esplorato e consultato per molti anni e ci portano ben oltre i tradizionali parametri di classificazione della ricerca e della reputazione” – ha poi aggiunto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi