Consigli per le finanze degli studenti universitari

Gli studenti universitari farebbero bene a pensare alle proprie finanze in tempi non sospetti, al fine di arrivare quanto prima a una piena consapevolezza del proprio budget.

E, in tal senso, la prima cosa da fare è certamente quella di pensare alle finanze in termini di famiglia. I tuoi genitori potrebbero infatti esserti più utili finanziariamente all’inizio della vita adulta, ma questo cambierà nel tempo. Gli studi hanno dimostrato che ti prenderai cura dei tuoi genitori due volte più a lungo di quanto loro si siano presi cura di te – sostengono gli esperti. Pertanto, la domanda diventa quali investimenti a lungo termine puoi avere per ottenere benefici che puoi mettere via per i tuoi genitori. Cerca dunque di risparmiare subito una piccola parte di quello che hai a lungo termine in modo che in 20 o 30 anni queste cose maturino e siano lì per i tuoi genitori.

Ricorda infatti che assicurazioni e sistema sanitario nazionale possono aiutare, ma potrebbero non bastare, e che l’assistenza agli anziani è costosa.

In secondo luogo, inizia a investire subito per creare un futuro finanziario più sicuro. Investire crea ricchezza ed è possibile che gli investimenti di oggi possano portare i genitori a potersi permettere una casa o a pagare il college dei figli.

Ancora, ricordati che è bene costruire il tuo patrimonio lentamente e con attenzione. Questo dovrebbe valere in senso attivo e passivo. Ovvero, a costruire gradualmente non dovrà essere solamente l’insieme dei tuoi mezzi propri, quanto anche i tuoi debiti. Evita pertanto di ricorrere al credito con troppa facilità, e cerca sempre di preferire un indebitamento graduale, solo dove serve, e per il tempo che occorre.

Costruire un debito graduale nel tempo e restituirlo puntualmente ti aiuterà anche a ottenere una migliore valutazione da parte delle banche. In questo modo, arriverai alla richiesta di un grade debito, come il mutuo, con un rating di valutazione sicuramente più soddisfacente.

In tal senso, il punto di partenza per entrare nel mondo dei debiti è quello di aprire un conto iniziale con una carta di credito abbinata, eventualmente “garantita” da un deposito in contanti da parte del titolare della carta. È anche importante impostare i pagamenti automatici sulla tua carta di credito collegandola al conto corrente.

Infine, cerca di tenere i conti di risparmio e i conti correnti in banche separate. Valuta pertanto di spostare il conto di risparmio in una banca diversa per creare un altro salvadanaio e disporre di una ulteriore relazione con un altro istituto di credito.

Naturalmente, quelli di cui sopra sono solamente alcuni suggerimenti basilari che dovrai declinare sulla base delle tue effettive necessità e possibilità. Ti invitiamo pertanto a considerarli come meri suggerimenti che potrai poi approfondire in compagnia di un consulente o, magari, parlandone con qualcuno che sia più esperto di te. Siamo certi che prendendoti cura delle tue finanze il prima possibile, riuscirai a migliorare il rapporto che hai con loro, e che i benefici non tarderanno ad arrivare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi