Come studiare in vacanza?

Studiare in vacanza è un ottimo modo per progredire nella carriera accademica, ma può essere difficile rimanere concentrati quando si è lontani da casa e dalle lezioni. Per fortuna, ci sono molti modi per studiare in vacanza! Ecco quattro consigli che vi aiuteranno a trarre il massimo dal vostro viaggio!

Consigli per studiare in vacanza

  • Portate con voi una guida allo studio. Vi aiuterà a rimanere organizzati e ad assicurarvi di seguire correttamente il materiale
  • Utilizzate le risorse online. Esistono molti siti web e applicazioni che consentono di accedere ai contenuti per gli studenti che studiano in vacanza. Provate a utilizzare servizi come Google Docs o libri di testo che offrono l’accesso offline, in modo da poter continuare a lavorare anche se non avete una connessione a Internet
  • Fare delle pause. È importante fare delle pause regolari per non esaurirsi, ma assicuratevi anche di usarle per studiare! Potete saltare da una materia all’altra per riposare la mente, invece di guardare la TV o passare il tempo sui social media
  • Fate amicizia con gli studenti che studiano nella vostra stessa area. Questo può essere un ottimo modo per fare rete e condividere le risorse, e può anche aiutarvi a mantenere la motivazione quando vi sembra che il materiale sia troppo impegnativo da gestire da soli.

Scegliere una destinazione per studiare in vacanza

Un buon modo per mantenersi in formazione in estate è scegliere una destinazione nella quale frequentare dei corsi Quando si tratta di studiare in vacanza, avete molte opzioni. Che siate alla ricerca di una fuga tropicale o di una località centrale con facile accesso alle principali università, ecco sette destinazioni che vi aiuteranno a fare progressi durante le vacanze.

  • Spagna: la Spagna è una delle destinazioni di studio più popolari in Europa, e per una buona ragione. Il Paese ha una ricchezza di storia e cultura da offrire agli studenti, oltre a decine di università di fama mondiale. La posizione centrale della Spagna facilita gli spostamenti e molte città, come Barcellona, Madrid e Valencia, sono caratterizzate da una vivace vita studentesca che le rende luoghi ideali per vivere durante gli studi
  • Australia: l’Australia è una delle destinazioni di studio più popolari al mondo, e per una buona ragione. Il Paese offre una miscela entusiasmante di esperienze culturali e istituzioni educative di livello mondiale. Le dimensioni ridotte dell’Australia consentono di conoscere facilmente la gente e la cultura di ogni regione, rendendola una destinazione ideale per gli studenti che desiderano conoscere meglio la comunità locale
  • Canada: il Canada è un’altra destinazione di studio popolare per gli studenti di tutto il mondo, grazie alla sua natura accogliente e alle sue istituzioni educative di alto livello. Il Paese è ricco di risorse naturali che possono essere esplorate mentre si studia, oltre a numerose attrazioni culturali che possono essere godute durante le vacanze
  • Stati Uniti: gli Stati Uniti sono la prima destinazione di studio al mondo per un motivo. La ricchezza di esperienze culturali e le università di livello mondiale ne fanno il luogo ideale per conoscere il mondo circostante. Le università americane sono anche rinomate per la qualità dell’insegnamento, il che significa che gli studenti potranno imparare ad alto livello senza spendere una fortuna in tasse universitarie.

Scegliere il materiale di studio

Quando si va in vacanza, è facile che lo studio venga trascurato. Dopo tutto, si sta trascorrendo del tempo con la famiglia e gli amici, prendendo il sole e godendosi il nuovo posto che si sta visitando. Tuttavia, ci sono modi per sfruttare al meglio le vacanze e continuare a studiare. Ecco alcuni consigli:

  • Preparate un piano di studio. Prima di partire, create un piano di studio per il periodo di vacanza. In questo modo saprete cosa mettere in valigia e non perderete tempo a cercare il materiale quando arriverete.
  • Portate con voi il materiale. Se possibile, portate con voi in vacanza tutto il materiale. In questo modo, potrete studiare ovunque: al sole, nella vostra camera d’albergo o persino mentre siete in fila in spiaggia.
  • Trovate il modo di spezzare il tempo di studio. Quando si studia in vacanza, è facile rimanere impantanati in una sola materia. Cercate di trovare dei modi per spezzare il tempo di studio in modo che non sembri un compito così arduo. Fate delle pause ogni ora circa, leggete una sezione del vostro libro o articolo una volta prima di tornare al lavoro, e così via.
  • Usate la tecnologia per aiutarvi. Se avete un computer o un tablet con voi in vacanza, usatelo per studiare. Potete prendere appunti, rivedere il materiale online e molto altro ancora.
  • Trovate un tutor o un compagno di studi. A volte è utile che qualcun altro vi aiuti nello studio. Cercate un tutor o un compagno di studi nella vostra zona che possa aiutarvi.

Organizzarsi per lo studio estivo

Quando si studia in vacanza, è importante essere organizzati. Assicuratevi di avere tutto ciò che vi serve prima di partire, in modo da non dover perdere tempo a cercare le cose mentre siete via. Ecco alcuni suggerimenti per aiutarvi a studiare in vacanza:

  • Portate con voi un’agenda o un taccuino e scrivete i giorni in cui si svolge ogni lezione, così non dovrete continuare a cercare di ricordarvelo.
  • Portate con voi una quantità stabilita di materiale per ogni lezione, in modo da non dover perdere tempo a comprarne altro. Questo include libri di testo, appunti e qualsiasi altra cosa relativa alla lezione.
  • Arrivate in anticipo a lezione in modo da potervi mettere comodi e iniziare subito a lavorare. Se possibile, cercate di trovare un posto libero per potervi concentrare senza distrazioni.

Sfruttare al meglio le vacanze

Non è necessario sacrificare il tempo di studio quando si va in vacanza! Ecco alcuni consigli per studiare in vacanza:

Scegliete la destinazione giusta. Se volete studiare in un ambiente urbano, andate in una grande città come Parigi o Tokyo. Se invece volete studiare in un luogo isolato, prendete in considerazione l’idea di fare un giro sulle isole del Mediterraneo o di viaggiare sulle Montagne Rocciose del Nord America.

  • Arrivate con un piano di ciò che volete imparare e dove volete cercare le fonti di informazione. Portate con voi i vostri libri, riviste e giornali preferiti, in modo da poter iniziare a leggere non appena vi sarete sistemati nel nuovo ambiente.
  • Utilizzate le biblioteche pubbliche e le connessioni Wi-Fi. In molte città ci sono biblioteche pubbliche aperte al pubblico durante il normale orario di lavoro, quindi è un ottimo punto di partenza per le vostre ricerche. E se non avete accesso a una biblioteca, molti hotel offrono connessioni Wi-Fi gratuite che possono essere utilizzate per le ricerche online.
  • Approfittate degli eventi e dei festival locali. In molte città ci sono grandi festival che offrono concerti, mostre e altri eventi che possono fornire preziose opportunità educative.
  • Usate un traduttore elettronico. Se non parlate la lingua in cui state studiando, l’uso di un traduttore elettronico può aiutarvi a capire ciò che state leggendo e a fare collegamenti tra i diversi concetti.

Insomma, prendersi una pausa dalla scuola può essere un ottimo modo per resettare e rinfrescarsi. Tuttavia, è importante sfruttare al meglio il periodo di vacanza facendo cose che vi aiuteranno a studiare in modo più efficace mentre siete lontani dall’aula. Ecco cinque consigli per studiare in vacanza:

  • Programmate pause regolari durante la giornata per non sentirvi sopraffatti o stressati.
  • Utilizzate le risorse offline – che si tratti di leggere libri, prendere appunti su un diario o ascoltare registrazioni audio – per integrare ciò che state imparando in classe.
  • Collegatevi con i compagni di corso e con altri studenti che stanno studiando anche in vacanza: le comunità online come StudyStack possono facilitare questa connessione.
  • Utilizzate strumenti come le flashcard e i quiz a tempo per mantenere l’apprendimento fresco e stimolante senza dover stare svegli tutta la notte!
  • Evitare le distrazioni quando possibile: spegnere i dispositivi elettronici, fare passeggiate all’aperto e passare del tempo con gli amici sono tutti modi per rilassarsi ed evitare abitudini di studio legate allo stress.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi