3 set

Gli studenti foggiani scrivono al Ministro Severino per evitare la soppressione del Tribunale di Lucera

UniFG -

Gli studenti foggiani scrivono al Ministro Severino per evitare la soppressione del Tribunale di Lucera

Vi riportiamo la lettera inviata dall'associazione studentesca Area Nuova di Foggia al Ministro della Giustizia Severino per evitare la Chiusura del Tribunale di Lucera

 
Illustre Ministro,
forse questa sarà l’ennesima istanza che riceverà da parte di questo territorio, magari
nemmeno l’ultima, per quanto riguarda la riorganizzazione della geografia giudiziaria e la
conseguente soppressione di 31 tribunali, tra i quali quello di Lucera.
Quando venne approvato il primo schema di decreto legislativo, lo scorso 6 luglio 2012,
pensammo subito che tutti i nostri rappresentanti in Parlamento, organo sovrano chiamato poi ad
esprimere un parere obbligatorio non vincolante, avrebbero fatto rilevare da subito l’importanza
strategica che il Tribunale di Lucera ha per questo territorio nella lotta alla criminalità organizzata.
E così è stato. Pensammo allora che il Consiglio dei Ministri avrebbe sicuramente preso atto delle
considerazioni emerse dalla “voce del popolo” in Parlamento mantenendo, oltre a Caltagirone,
Sciacca, Castrovillari, Lamezia Terme, Paola e Cassino anche Lucera. Così però non è stato.
Da ormai due anni questo territorio ha visto un incrementarsi della partecipazione della
società civile a fianco della squadra dello Stato: partecipazione confermata, e non smentita,
soprattutto nel momento in cui sono stati assicurati alla giustizia importanti latitanti e criminali
della zona.
Sempre di più, inoltre, le nuove generazioni guardano ad Istituzioni come il Tribunale di
Lucera con occhi di speranza che cercano, giorno dopo giorno, manifestazione dopo
manifestazione, di vedere oltre quel muro di omertà che da anni è presente in questo territorio
certamente in misura non minore rispetto a zone della Sicilia o della Calabria.
La nostra, illustre Ministro, non è una posizione d’attacco nei confronti del Governo
chiamato, in questo delicato momento della storia nazionale, a intraprendere importanti decisioni
sui tre obbiettivi del rigore, della crescita e dell’equità. Vogliamo però chiederle comunque, senza
dilungarci e spendendo troppo in una retorica che non farebbe parte della generazione che dovrà
essere il futuro di questa terra, di poter prendere in considerazione di tutelare il Tribunale di
Lucera al pari di come è stato fatto con gli altri Tribunali, se necessario (per i 18 km che lo
dividono da Foggia) anche prevedendone uno spostamento in altro Comune della Provincia.
E se proprio tutto ciò non fosse possibile, Le chiediamo di volerci garantire un effettivo
potenziamento della Direzione Distrettuale Antimafia di Bari unitamente all’apertura (annunciata
il 31 marzo 2011 dal Procuratore Nazionale Antimafia Piero Grasso, in occasione del dibattito
svoltosi a Foggia e denominato “Il profumo della libertà”) di una sede distaccata della stessa
presso un immobile già individuato e situato nel Comune di Manfredonia.
Un territorio che ha dovuto attendere fino alle recenti pronunce della Cassazione per non
dover più sminuire la parola “mafia” al termine “faida” non può essere abbandonato né può
permettersi di fare passi indietro. Ministro, non ci abbandoni!
Con stima e fiducia.
IL PRESIDENTE IL CONSIGLIERE
sig. Vincenzo PADALINO sig. Felice PIEMONTESE
[ 03/09/2012 - Andrea Sparisci ]

Uni Flash

Tecnologia

Uniblogger